Bocca C250

Descrizione

Griglia a bocchetta per marciapiede realizzata in ghisa sferoidale EN-GJS-500-7, a norme UNI EN 1563:2012

DESCRIZIONE TECNICA
Realizzata in monoblocco che ne facilita l’installazione e riduce il carico unitario sulla base muraria di appoggio. L’elevata altezza permette l’inserimento in qualsiasi tipo di marciapiede. Nella parte anteriore presenta delle barre sottili che permettono un’ottima ricezione delle acque ed evitano l’ingresso di eventuali rifiuti (sassi, foglie e lattine) e il passaggio dei ratti. La parte inferiore ha una forma concava, con inclinazione verso l’interno, che facilita la canalizzazione e lo scorrimento veloce delle acque La parte superiore, calpestabile, ha dei grip antiscivolo ed una foratura che assicura il defluire dell’acqua anche in caso di intasamento del lato stradale, evitando così eventuali allagamenti. Il nuovo modello di bocca da marciapiede risolve tutti i problemi di smaltimento delle acque meteoriche stradali tramite caditoie: ad esempio, quando la griglia verticale è intasata per la presenza di corpi estranei, foglie o altro, quando i riporti di asfalto tendono a ridurre l’alzata utile del marciapiede, o nel caso di alterazioni accidentali della sezione stradale. Il modello, del tutto inedito, agevola anche l’eventuale azione dell’operatore per liberare la bocchetta da intasamenti superficiali. È predisposta per l’installazione con il chiusino rettangolare modello CHC5070 per l’ispezione del marciapiede.

NORMA EN 124 CLASSIFICAZIONI E LUOGHI D’ IMPIEGO 

I dispositivi di coronamento e chiusura si suddividono nelle seguenti classi: A15, B125, C250, D400, E600 ed F900.

Gruppo 3 (Classe C 250 minima): per dispositivi di coronamento dei pozzetti di raccolta installati nella zona dei canaletti di scolo lungo il bordo dei marciapiedi che, misurata partendo dal bordo, si estenda per 0,5 m nella carreggiata e per 0,2 m al massimo sul marciapiede.

LA SCELTA DELLA CLASSE APPROPRIATA RICADE SOTTO LA RESPONSABILITÀ DEL PROGETTISTA/ DIRETTORE LAVORI. SE ESISTE UN DUBBIO, (TRAFFICO PARTICOLARMENTE INTENSO E/O SOGGETTO A CARICHI PARTICOLARMENTE ELEVATI), È IL CASO DI SCEGLIERE LA CLASSE SUPERIORE ALLA MINIMA.

Scheda Tecnica (Scarica il PDF)

Informazioni aggiuntive

Classe di Carico